A volte, specialmente quando pubblichiamo pagine o articoli molto lunghi, potremmo avere la necessità di utilizzare quelli che in inglese vengono chiamati “jump links“, ovvero collegamenti ipertestuali (realizzati sempre mediante l’anchor tag <a>) che invece di puntare necessariamente ad un’altra pagina, possono puntare ad una zona specifica della stessa pagina, oppure a quella di una pagina diversa da quella in cui stiamo navigando.

Un esempio tipico è il classico pulsante “TOP” che permette di ritornare istantaneamente all’inizio della pagina.

Facciamo subito una prova: clicca qui e verrai re-indirizzato in fondo alla pagina.

Se avete cliccato sul collegamento ipertestuale che si trova subito prima di questa riga, avrete capito immediatamente cosa si intende per jump link.

Esso si può utilizzare sia per puntare ad una zona specifica della stessa pagina (come avete appena visto con l’esempio precedente), sia per re-indirizzare l’utente verso un’area specifica di una pagina diversa da quella in cui si trova, e si può realizzare con il seguente codice HTML.

<a name="anchor-tag-univoco">Testo qualsiasi</a>

Da utilizzare nel punto in cui si trova la porzione di pagina su cui si vuole far “saltare” l’utente (destinazione).

<a href="http://inserire-link-interno-pagina#anchor-tag-univoco">Eventuale testo (non obbligatorio)</a>

Nel punto in cui si vuole inserire il collegamento ipertestuale (sorgente).

Il codice appena visto può essere utilizzato se la zona della pagina a cui si vuole puntare si trova in un’altra pagina web, mentre per saltare all’interno della stessa pagina basta rimuovere la porzione di URL, all’interno del “href” che rappresenta la pagina esterna, in questo modo:

<a name="anchor-tag-univoco">Testo qualsiasi</a>

<a href="#anchor-tag-univoco">Eventuale testo (non obbligatorio)</a>

Purtroppo WordPress non ha una funzionalità predisposta per realizzare link interni alla pagina, pertanto il codice appena visto deve essere inserito direttamente “a mano”, ossia scrivendo il codice HTML all’interno dell’editor in modalità “Testo” (e non “Visuale” come viene utilizzato di solito).

link pagina interna

4 commenti
    • Massimiliano
      Massimiliano dice:

      Ciao Francesco,

      Se ho capito bene quello a cui ti riferisci, dovrebbe essere l’attributo target = “_blank” all’interno del normale tag <A>.

      Ti faccio un esempio. Se scrivi:

      <a href="https://www.blogwp.it" target="_blank" rel="nofollow">Visita il blog</a>

      in una tua pagina, chi clicca sul link si vedrà aprire un’altra scheda del browser con la homepage di BLOGWP.IT.
      L’attributo rel = “nofollow” invece serve per i motori di ricerca. Per farla breve è buona norma metterlo quando metti dei link a dei siti “esterni” ma non quando metti dei link ad altre pagine del tuo sito.

      Prova tu stesso e fammi sapere!

      Ciao,
      Massimiliano

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *